martedì 24 aprile 2012

Un tempo senza fine

Nessuno attende più la fine dei tempi, ma si apre innanzi a noi un tempo senza fine e ci lascia esposti all'improbabile. Per fronteggiarlo è necessario un di più di conoscenza, ma anche una più alta consapevolezza della nostra finitezza. Navigare in mare è divenuto ormai, per noi, inevitabile; bisogna saper tenere bene la rotta per non fare naufragio.
[S. Natoli, Il buon uso del mondo, Milano, Mondadori, 2010, pp. 3-4]

Nessun commento:

Posta un commento